portale internet di informazione e promozione dei prodotti tipici italiani

 

 

Homepage
I consorzi di tutela
I Prodotti di qualità
Bevande
Carni e Salumi
Condimenti
Oli Extravergini
panetteria pasticceria
prodotti ittici
gastronomia
Prodotti origine animale
Prodotti origine vegetale
Vini Liquori & distillati
Artigianato
Consumi: gli italiani in fatto di prodotti ittici si fanno guidare da palato e salute
A pesare sono costo elevato e facile deperibilità. In fatto di consumi ittici gli italiani si fanno guidare dal piacere del palato (44.44%) e dall’attenzione per la salute. Il 40,74%, infatti, dichiara di mangiarli  perché fanno bene.

Poco più di un 11% sceglie di consumare prodotti ittici, invece, perché sono leggeri e digeribili; mentre un 3,70% apprezza i prodotti di acqua dolce o salata perché sono magri e non incidono troppo sul giro vita. E’ quanto emerge da un sondaggio condotto dalla Federcoopesca-Confcooperative. Mangiare prodotti ittici, per gli intervistati, è, quindi, un piacere, ostacolato, a volte, dal costo giudicato troppo elevato (45,9%) o perché considerati prodotti facilmente deperibile (41,67%).

Tre consumatori su quattro hanno infatti l'abitudine di cucinarlo immediatamente per evitare che vada a male. Circa un 8%, invece, dichiara di frenare il consumo perché ha problemi in cucina quando si deve cimentare con sogliole, gamberi o vongole; mentre per un 4,17% le difficoltà sono nel riuscire a trovare prodotto fresco, sopratutto se si vive in zone non costiere.
 
E visto che non tutte le specie ittiche sono uguali, l’occasione di consumo determina anche la scelta del prodotto. I crostacei si confermano i preferiti per un incontro romantico. Il 47,83% li considera ideali per una cena a due. Ma c’è anche chi per un “tete a tete” gli preferisce molluschi (30,43%) o pesci (21,74%).

Per un cena veloce, quando i minuti sono contati, meglio i molluschi (votati dal 40,91%), seguiti da pesci (40,91%) e crostacei (22,73%). Se l’impegno a tavola è formale gli italiani si confermano tradizionalisti e si orientano in eguale misura su crostacei e pesci. In queste occasioni convince meno la scelta dei molluschi. Se il menu deve superare la prova bambino, allora, i pesci (75%) hanno la meglio su molluschi (15%) e crostacei (10%).

Di Alessandra Fabri

Fonte © Oliovinopeperoncino Per Gentile concessione

   

contatti

 

Adesione al portale

 

aziende  affiliate

   
Realizzazione Art Advertising

DORMIREINITALIA.COM - VINI-ITALIA.IT- ALBERGHI-ITALIA.IT ISAPORIDISICILIA.COM - VINI-SICILIA.IT - OLI-SICILIA.IT - ORODEGLIIBLEI.IT - E0LIE.IT - SICILIANELPIATTO.IT - SITOSICILIA.IT - GUIDASICILIA.NET DOLCIDISICILIA.IT - DORMIREINSICILIA.IT  - TIPICO-SICILIA.IT - ALBERGHI-SICILIA.IT - PRIMA DEL SI - ART1.IT SICILIA1 SICILY1 - AGRIGENTO1 - CALTANISSETTA1 - CATANIA1 - ENNA1 - MESSINA1 - PALERMO1 - RAGUSA1 - SIRACUSA1 -TRAPANI1 - PANTELLERIA1 - TAORMINA1  -   TIPICODITALIA.IT

partita iva 00732490891

© Art Advertising

NOTE LEGALI

 

Art Advertising non è collegato alle aziende ed ai siti recensiti e non si assume responsabilità sulla veridicità dei dati inseriti