portale internet di informazione e promozione dei prodotti tipici italiani

 

 

Homepage
I consorzi di tutela
I Prodotti di qualità
Bevande
Carni e Salumi
Condimenti
Oli Extravergini
panetteria pasticceria
prodotti ittici
gastronomia
Prodotti origine animale
Prodotti origine vegetale
Vini Liquori & distillati
Artigianato
ALMA festeggia il 150esimo dell’Unità d’Italia
Gualtiero Marchesi e la sua eccelsa semplicità simbolo della penisola. Il 17 Marzo ho capito cosa s’intende quando si usa il termine cucina italiana. Finalmente. A ognuno il suo rispettabilissimo microcosmo di delizie, ovunque si vada per l’Italia si sa è veramente difficile non apprezzare le tipicità gastronomiche
perciò al nord le polente, le cotture grasse del Piemonte, il pesce della Puglia, così va o meglio andava visto che a mio parere, da quel 17 di Marzo tutto ciò che prima poteva essere definito “all’Artusiana” memoria come regionale ora è italiano. Italianissimo.Quando il sole di mezzogiorno spiccò sul bianco dei tricolori appesi qua e là per Colorno (Pr) e la sua reggia, sede di ALMA prestigiosa scuola internazionale di cucina, io ero già lì, dovevo far visita al Maestro.

Così lo chiamano, il Maestro, si trovava nell’aula magna per spiegare una ricetta ideata in vista dei festeggiamenti per i 150 anni dell’Italia da proporre al presidente Napolitano.Preciso, il Maestro la ricetta non la cucina, l’avrà eseguita perlomeno un centinaio di volte, al massimo la spiega, bene e attentamente.
Con semplicità: il riso del settentrione col nero di seppia del sud. L’est e l’ovest si sentono nei caci e nell’olio usati per la mantecatura “a onda”.Ecco fatto. Un risotto al nero di seppia. Eh no, così non va, così lo sanno fare tutti o almeno coloro che selezionano per qualità le materie prime, allora Gualtiero Marchesi(il maestro) ci mette la propria firma, la sua impronta quella che distingue la ricetta cotta e mangiata dall’alta cucina, spiegata e capita.


Fa piovere delle scaglie d’argento sui piatti che servirà poi agli alunni ora tramutati in commensali attenti e curiosi.La giornata è poi proseguita al ristorante della scuola, ci attendeva un viaggio gastronomiche verso le eccellenze d’Italia. Lì la cucina italiana ha preso forma: la Liguria(da Quarto si partì) col cappon magro e le gallette accompagnato dalla nordica polenta verde(come la pianura padana e non le cravatte), il meridione si sentiva nei maccheroncini al pomodoro secco, cacio e pinoli, nella campana braciola alla pizzaiola, nella ricciola grigliata e contornata da agrumi e finocchio.


I dolci seguivano la filosofia precedente: amaretti, frutta martorana, tortine di ricotta, sbrisolona e ganache al Marsala.
Una torta monumentale al cioccolato, pistacchio e zafferano era il dono degli allievi di ALMA per festeggiare il Maestro, che avrebbe compiuto gli anni due giorni dopo.Questa conclusione è l’amaro dell’articolo: la festa ci ha fatto dimenticare i tremendi fatti accaduti in Giappone e l’inizio definitivo della guerra in Libia. Vorrei perciò lasciarvi con questa frase proprio per non dimenticare.


“Le bombe esplodono nel fitto degli uomini che arrancano curvi, tenendo le mani sulla testa come si fa quando si è colti da una grandinata sui campi”.(Il giornalista Cesco Tomaselli, cronista della guerra d’Etiopia,1935).

G. Camedda

Fonte © Oliovinopeperoncino Per Gentile concessione

   

contatti

 

Adesione al portale

 

aziende  affiliate

   
Realizzazione Art Advertising

DORMIREINITALIA.COM - VINI-ITALIA.IT- ALBERGHI-ITALIA.IT ISAPORIDISICILIA.COM - VINI-SICILIA.IT - OLI-SICILIA.IT - ORODEGLIIBLEI.IT - E0LIE.IT - SICILIANELPIATTO.IT - SITOSICILIA.IT - GUIDASICILIA.NET DOLCIDISICILIA.IT - DORMIREINSICILIA.IT  - TIPICO-SICILIA.IT - ALBERGHI-SICILIA.IT - PRIMA DEL SI - ART1.IT SICILIA1 SICILY1 - AGRIGENTO1 - CALTANISSETTA1 - CATANIA1 - ENNA1 - MESSINA1 - PALERMO1 - RAGUSA1 - SIRACUSA1 -TRAPANI1 - PANTELLERIA1 - TAORMINA1  -   TIPICODITALIA.IT

partita iva 00732490891

© Art Advertising

NOTE LEGALI

 

Art Advertising non è collegato alle aziende ed ai siti recensiti e non si assume responsabilità sulla veridicità dei dati inseriti